Percorso di Musicoterapia in gravidanza

Un percorso di Musicoterapia in gravidanza consente a entrambi i genitori di costruire fin da subito una relazione profonda con il proprio bambino, favorisce la consapevolezza di sé e aiuta la coppia genitoriale a prepararsi serenamente all’accoglienza del nuovo nato. Inoltre, gli stimoli musicali fin dalla gestazione favoriscono lo sviluppo del sistema nervoso fetale.

Che cos’è la Musicoterapia

La Federazione Mondiale di Musicoterapia (2011) definisce la Musicoterapia come «l’uso professionale della musica e dei suoi elementi come intervento in ambienti medici, educativi e comuni con individui, gruppi, famiglie o comunità che cercano di ottimizzare la loro qualità di vita e migliorare la salute e il benessere fisico, sociale, comunicativo, emotivo, intellettuale e spirituale.»

Da questa definizione appare evidente come il musicoterapeuta qualificato possa intervenire in diversi contesti. In particolare, il musicoterapeuta utilizza i suoni e la musica per creare una relazione (emotiva/affettiva) con l’utente, per promuoverne il cambiamento e il conseguente benessere e miglioramento della Qualità di Vita.

Perché la Musicoterapia

La musica, in tutte le sue componenti, è un canale privilegiato della comunicazione non verbale materno-fetale e l’artefice della costruzione prenatale dei requisiti della comunicazione umana. Il suono, il ritmo e il movimento facilitano l’instaurarsi del rapporto primario, che si costituisce ascoltando i movimenti spontanei del feto, segno dell’esistenza di una sua identità autonoma e indipendente.

L’approccio musicoterapico, utilizzando la comunicazione sonoro-musicale non verbale, da sempre favorisce la socializzazione, l’apprendimento e l’espressione, caratteristiche fondamentali delle prime forme di relazione e comunicazione che si costituiscono proprio nel periodo intrauterino attraverso il suonoritmomovimento.

Finalità e obiettivi

La finalità principale del percorso di Musicoterapia in gravidanza è quella di aiutare la madre e la coppia genitoriale a vivere in modo consapevole e sereno l’esperienza della nascita e a instaurare fin dall’inizio una comunicazione positiva con il bambino.

In particolare, gli obiettivi del percorso sono:

  • instaurare un contatto con il proprio bambino, imparando ad ascoltare le sue risposte agli stimoli sonori e a comunicare con lui;
  • espressione di Sé e del proprio stato emotivo dovuto ai normali cambiamenti fisici e psicologici che si presentano in gravidanza;
  • favorire il rilassamento, utile sia durante la gestazione che al momento del travaglio;
  • facilitare la scoperta di un proprio modo di rivolgersi al bambino attraverso la ricerca di ninne-nanne e filastrocche, cantate sia dalla madre che dalla coppia genitoriale.

Strategie d’intervento

Il percorso di Musicoterapia in gravidanza prevede un incontro iniziale propedeutico durante il quale le partecipanti compileranno una “scheda musicoterapica” al fine di raccogliere alcuni dati utili alla programmazione delle attività, e avranno modo di presentarsi e conoscermi di persona.

Le tecniche utilizzate saranno sia di Musicoterapia attiva che di Musicoterapia recettiva: attività di improvvisazione strumentale e vocale, musica e movimento, canto e vocalità, e ascolto di musiche pre-registrate.

Strumenti e materiali

Gli strumenti musicali messi a disposizione comprenderanno idiofoni, membranofoni, strumenti etnici, strumentario Orff e l’uso del canto e della vocalità. Si prevede la possibilità di utilizzare musiche pre-registrate.

Verrà fornita alle partecipanti una playlist di brani da poter utilizzare per il rilassamento al di fuori degli incontri.

Durata, tempi e costi

Il percorso di Musicoterapia in gravidanza è progettato per un piccolo gruppo di massimo sei gestanti, per un totale di 8 incontri a cadenza settimanale, dalla 28^ alla 36^ settimana di gestazione, della durata di circa 1 ora e mezza ciascuno. Gli ultimi 2 incontri prevedono la presenza attiva dell’altro genitore.

Si richiede un contributo di € 20 a incontro a partecipante.

Dove

Il percorso può essere organizzato presso consultori, ambulatori polispecialistici, palestre.

Desideri maggiori informazioni? Contattami

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e Art. 13 Reg (UE) 2016/679, nelle modalità di cui alla Privacy Policy del sito.


    © 2021 Paola Prinzivalli - Privacy and cookie Policy